Menu Chiudi

Voucher Internazionalizzazione (Umbria)


Possono partecipare al bando le imprese di produzione di beni e servizi, in regola con il Durc, costituite da almeno 3 anni e con almeno 3 dipendenti a tempo indeterminato, che hanno la sede operativa in Umbria e che sono già esportatrici o vogliono diventarlo.

L’entità dei contributi a fondo perduto, sotto forma di voucher, è pari:

  • al 50% dell’importo NON in regime “de minimis”
  • al 60% – 70% (in relazione al volume di fatturato export) dell’importo se non in regime “de minimis”

In un’unica domanda l’impresa può richiedere al massimo n. 2 voucher, corrispondenti a 2 diversi servizi consulenziali da scegliere tra:

1. ”Affiancamento specialistico all’internazionalizzazione” tramite un Temporary Export Manager (TEM) o un DEM (Digital Export Manager) con un contratto di

  • massimo 14mila euro per imprese con 3/9 dipendenti a tempo indeterminato
  • massimo 20mila euro per imprese con almeno 10 dipendenti a tempo indeterminato

N.B: il voucher non è richiedibile dalle imprese già assegnatarie di voucher TEM ancora in  corso e per lo stesso Paese estero

2.Servizi specialistici per l’internazionalizzazione”: un massimo di 7mila euro di servizi di consulenza/assistenza per:

  • assistenza legale su: contrattualistica internazionale, gestione delle controversie e recupero dei crediti esteri
  • consulenza sulla fiscalità societaria e commerciale in contesti internazionali
  • consulenza doganale su aspetti tecnici, legislativi e procedurali relativi all’import/export

3. “Promozione digitale sui mercati esteri”

  1. Progettazione e sviluppo di:
    • show room e vetrine virtuali
    • piattaforme AR/VR Business commerce per l’export
    • consulenze per l’attivazione e iscrizione a piattaforme di e-commerce B2C o B2B esistenti
  2. Progettazione e sviluppo di sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile) finalizzati all’internazionalizzazione
  3. Progettazione, sviluppo e sostegno al posizionamento dell’offerta sui canali commerciali prescelti verso i mercati esteri selezionati
  4. Adeguamento e potenziamento del sito web, portali e altri ambienti web-based in inglese o nella lingua del Paese o Paesi target
  5. Ideazione e realizzazione di design e brand per la penetrazione nei mercati esteri.

4. “Servizi per l’adeguamento tecnico ai mercati internazionali”  per:

  1. ottenere certificazioni estere di prodotto,
  2. registrare marchi e brevetti all’estero
  3. ottenere certificazioni di qualità conformi alle pertinenti norme europee per agevolare la penetrazione su determinati mercati esteri.

 N.B: il voucher relativo ad uno dei servizi descritti nei punti 2) 3) e 4)  prevede un  importo massimo di consulenza ammissibile a contributo pari a 7mila euro per aziende con 3/9 dipendenti a tempo indeterminato e a 10mila euro per aziende da 10 dipendenti a tempo indeterminato.

La durata massima del Progetto Voucher sarà:
– 6 mesi per aziende con 3/9 dipendenti a tempo indeterminato
– 9 mesi per aziende da 10 dipendenti a tempo indeterminato.

Tempi per inoltro domanda: invio della domanda dentro il 31 dicembre 2021. 

La procedura di assegnazione dei Voucher sarà di tipo valutativo a sportello e prevede la determinazione di concessione del contributo per singola domanda in base al raggiungimento di un punteggio di merito pari ad almeno punti 60 in base a criteri di valutazione stabiliti nel bando e per ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento delle risorse.


Referenti:
Silvia Vignaroli – 075 5059126 – silvia.vignaroli@cnaumbria.it
Paola Sorbi – 075 5059188 – paola.sorbi@cnaumbria.it